La Fenice di Boston

La Fenice di Boston - Blog
La Fenice di Boston – Blog

La Fenice di Boston è un blog a metà tra il documentarismo di viaggio e la chick lit, che racconta le (dis)avventure di un’italiana a Boston e del suo Mr Big.

Il viaggio vero e proprio inizia nell’ottobre 2007. Un trasferimento voluto e temuto fatto di mille valutazioni e ripensamenti, dettato da motivi personali e professionali. Roma o Boston? Una vita già avviata o una vita nuova?

Il blog, invece, comincia a prendere forma nell’agosto 2008. Dopo un viaggio alle Hawaii e un ritrovato desiderio di scrivere. E raccontare.

Per narrare le mille facce di un Paese, gli Stati Uniti d’America, pieno di fascino e contraddizioni. Un Paese, un po’ come me, senza mezzi termini: che si ama o si odia, si idealizza o si disprezza. Sicuramente un Paese da raccontare.

Con uno sguardo ironico e una penna pungente, provo a svelare la “mia America” a chi ne è innamorato e a chi la snobba, a chi la conosce bene e a chi non c’è mai stato.

Benvenuti sulla Fenice di Boston: un blog alla ricerca di lettori curiosi, di commenti divertenti…e di qualche editore che voglia trasformarlo in un libro.

COMINCIA A LEGGERE

L'Araba Fenice

Perché L’Araba Fenice?

Prima che Alitalia scegliesse il simbolo della Fenice per definire il suo piano di “ripresa”, io ho pensato di dedicare all’Araba Fenice questo blog. Per tutto ciò che rappresenta in termini di rinascita, rinnovamento, rilancio. Oltre a un simpatico gioco di parole: L’Araba Fenice come L.A.F., che in inglese suona un po’ come “risata”. Perché, se come diceva quello “l’ottimismo è il sale della vita”, allora la risata è senza dubbio l’olio dell’esistenza: dorata, saporita e “ammorbidente”.


(agosto 2008)

Vi scrivo da qui…

Vi scrivo da qui, con la mia tazza di Starbucks coffee e “Blogging for Dummies – 2a edizione“.

Non e’ mai tardi per imparare!

Vota La Fenice di Boston tra i “Siti per caso” di Turisti per caso!

Annunci

26 pensieri su “La Fenice di Boston

  1. ciao, io sto andando a Boston per la prima volta, per il memoriale di una persona speciale che é deceduta all’improvviso. Sono piena di emozioni, di paure e di curiosità per una terra che conosco pochissimo.
    Hai dei suggerimenti da darmi? Accetto qualsiasi commento o indicazione costruttiva.
    grazie

    baci
    Sonia

    1. Nonostante il motivo spiacevole che ti porta qui, Boston è una città splendida che ha molto da offrire. Ti consiglio di leggere il mio post “Cinque cose da fare a Boston” e cliccare sui vari link di “Disavventure a tema”, per sapere cosa fare, dove andare…
      E preparati per il freddo, perché stiamo andando sotto zero…Farhenheit!

  2. Ti scrivo dall’Italia e io ero partita dal Perù, dove sono nata, da genitori (italiano e svizzera), poi sono partita per la Svizzera e oggi mi trovo a vivere in Toscana, dove ho conosciuto mio marito e creato famiglia. A l’inizio tutto è nuovo e a volte vivi dellusioni, poi scopri e ti rendi conto che per chi ha la fortuna di potere viaggiare è una occasione di scoprire altre culture e altri pensieri, senza rinunciare alle radici.
    Fabia

  3. Grazie ate per ofrirmi le tue impressioni all’estero; ho deciso da qualche giorno, di fare pulizzia sul mio blog e mettere i blog di italiani all’estero, come il tuo. Credo possa essere utile per i italiani che sono rimasti e che qualche volta, secondo me, si piangono un po’ troppo a volte. Mi ono riconosciuta in qualche tue esperienze e come sono lontane vista la mia età(48), oggi sorrido con il ricordo di me ! Anche tu lo farai ! Vai alla scoperta e sorprenditi !!!!
    A presto,
    Fabia

  4. complimenti per il blog!!!
    mi trovo a montréal e questo finesettimana dovrei andare a Boston… ho trovato molto utile il tuo articolo “weekend a boston”!!!
    tra l’altro mi hai messo tanta voglia di tornare a scrivere sul mio blog… abbandonato per forza maggiore (facebook)!!!
    Grazie ancora per i consigli!!!

    1. Beh a me Boston ha messo tanta voglia di tornare a scrivere…quindi in bocca al lupo a noi e ci vediamo nella blogosfera!

  5. Ciao!
    probabilmente il mio cammino mi condurrà lì a boston per diventare una giornalista. Verrei lì completamente allo sbaraglio: non conosco la lingua e me ne vergogno abbastanza essendo laureata in comunicazione internazionale e con la testa come un mulo che si impunta nel non voler imparare l’inglese…lasciamo perdere….dovrei quindi sia trovare una scuola per impararla, sia ovviamente un lavoro che mi permetta di pagarla e mantanermi, sia un tetto sulla testa…sto pensando al settore della ristorazione la cui paga dovrebbe (credo) essere buona, oppure cercare di lavorare con la mia laurea; ma per farlo dovrei informarmi su come e se potrei utilizzarla lì a boston: come fare? E soprattutto: sai qual è il percorso per diventare giornalista?Vago nell’etere da un pò e di notizie e riguardo nemmeno l’ombra…
    Ciao…grazie pe l’aiuto
    Pamela

  6. Ciao! anche io sarò catapultata a Boston a breve! Inizio come baby sitter, cercherò anche io qualche aggancio nell’editoria e nell’insegnamento… e spero di incontrare un Mr Big! Non vedo l’ora! Consigli?
    baci, Anna

  7. Ciao e subito un grazie per il tuo prezioso blog, che ho letto molto attentamente, ricco di informazioni davvero utili per chi vuole scoprire questa città, che dai tuoi racconti sembra essere molto affascianante.
    Con mio marito verremo a Boston il 18/8 prossimo per ragioni mediche ma avremo anche un po’ di tempo per girarla e per merito della tua passione per questa città comincia già a piacermi ed è come se già un po’ la conoscessi.
    Approfitto solo chiedendoti se conosci un interprete italiano che lavori lì, perchè il nostro inglese non è così buono da sostenere la serie di consulti medici che abbiamo in programma in quei giorni.
    Grazie ancora per la tua passione che trasmetti a tutti noi e per la tua risposta

    1. Ciao, purtroppo sull’interprete non posso aiutarti. Però so che molti medici parlano altre lingue oltre all’inglese e per esempio quando ho preso il mio tramite l’assicurazione (devi scegliere il tuo medico di base) avevo la possibilità di selezionarlo in base alla seconda lingua parlata. Il mio consiglio è comunque di rivolgerti al centro medico dove andrai, sono sicura che potranno aiutarti e che avranno un servizio specifico per questo tipo di problema. Sono infatti tanti i non americani che vengono qui per ragioni mediche, e a proposito – quando cercavo lavoro – ricordo annunci per interprete in ospedale. In bocca al lupo!!!

  8. Ciao! sono arrivata giovedì e vivo a Cambridge! Mi piace tantissimo e mi sembra di essere a gardaland! Sapresti consigliarmi posti, festival, eventi che non posso perdermi? Grazie mille, il tuo blog è una favola!

    1. Ti consiglio la rubrica di http://www.boston.com con tutti gli eventi in città e nei dintorni. D’estate ci sono festival bellissimi, dalle mongolfiere alle fragole, ma anche l’autunno offre tanto. C’è persino un castello dove organizzano weekend in stile “La Signora in Giallo”: gli ospiti devono partecipare alla soluzione di un delitto. Boston.com o anche il sito del Boston Magazine. BUON DIVERTIMENTO! Ah, e in autunno fai un’escursione nelle colline del Berkshires, che si tingono di giallo e rosso. Ciao!

  9. ciao,
    SCUSAMI, SO CHE TUTTI TI STRESSERANNO ALL’INVEROSIMILE PER INFO VARIE!
    TI SCRIVO PERCHE NN RIESCO A REPERIRE IL TUO CONTATTO!
    POTRESTI GENTILMENTE CONTATATRMI, AVREI ALCUNE INFO DA CHIEDERTI.
    A GENNAIOIOE MIA MOGLIE CI TRASFERIAMO A BOSTON-CAMBRIDGE.
    SAREBBE TROPPO GENTILE DA PARTE TUA.
    GRAZIE
    GIANNI MODENA

  10. RETTIFICO……
    SIAMO CONTETTISSIMI DI QUESTA ESPERIENZA DI VITA, LA SOGNAVAMO DA SEMPRE!
    SIAM MOLTO APPASSIONATIDI VIAGGI,DI QUELLI ALLA LONLEY PLANET.
    MA CREDIAMO CHE VIVERE ALLESTERO SIA DIVERSO!
    NN HO BISOGNO DI INFO TECNICHE, (SAI, L’AZIENDA CHE HA ASSUNTO MIA MOGLIE CI DA 1GRANDISSIMA MANO”COSE MAI VISTE QUA IN ITALIA”)!!!!!!
    VOLEVO SOL CHIEDERTI QUALCHE INFO SULLE VARIE ZONE (TIPO VIVIBILITà, E CONSIGLI SU QUALE QUARTIERE POTER SCEGLIERE, ED ALCUNE DRITTE SUL RENT DELLA CASA).DAI, ASPETTO NOTIZIE, GRAZIE INTANTO

    1. Ciao Gianni, puoi scrivermi a fenice@esplorandoroma.it. In ogni caso, per Boston i quartieri più belli sono Back Bay, Beacon Hill e South End (un po’ radical chic). Tutti i quartieri sono molto carini e tranquilli, comunque. Idem Cambridge. Evita le zone a sud di Boston, tipo Dorchester, e zone intorno a East Boston. Per il resto anche Somerville è ok. Io ho vissuto a Back Bay e Beacon Hill e non c’è paragone, però!
      A presto!

  11. ciao
    sono innamorata di Boston e vorrei vivere qui un due o tre mesi lavorando
    come commessa .sono laureata in biologia , ma nn conosco bene l’americano e per iniziare e provare mi accontenterei di un lavoro cosi…
    posso trovare on line siti con annunci di lavoro seri??

    grazie :-))

  12. ciao io faccio l’avvocato in italia,a Bari, ma sono innamorato di Boston e vorrei tanto trasferirmi là. hai qualche dritta da darmi x trovare lavoro??
    grazie!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...