Fenice Vs. Food

Ciambella da mezzo metro, ad Austin, TX
Ciambella da mezzo metro, ad Austin, TX

C’e’ un programma su Travel Channel che piace tanto a me e my Mr Big.

Si intitola Man Vs. Food e ha come logo un uomo che fa a pugni con una coscia di pollo (o maiale, o mucca…) su un ring. Adam Richman, presentatore e protagonista, se ne va in giro per gli Stati Uniti a fare sfide culinarie. Che, nel paese delle cose in grande (e delle grandi esagerazioni) significa mangiare bistecche da 4 chili o burrito da 8 chili, ali di pollo immerse nel peperoncino senza poter toccare acqua, pancake e donut dalla circonferenza di mezzo metro e cosi’ via.

Per quanto non paragonabili ai “ristoranti” del mid-west o del sud, anche Boston – si’, l’elegante Boston – ha le sue esagerazioni.

Cosi’ una domenica di qualche tempo fa “convinco” my Mr Big a portarmi all’Eagles Deli di Brighton, a ovest di Boston. Posto sponsorizzato da man Vs. Food e Travel Channel, eletto secondo ristorante al mondo per “pig out” (che non andro’ a tradurre letteralmente), cioe’ per delle memorabili abbuffate.

In un’atmosfera da casareccio fast food universitario – praticamente roba da far sembrare “da Gino Lo Zozzone” un ristorante gourmet – e sotto i fumi emanati dagli hamburger fritti, io e my Mr Big ordiniamo due King Kong da mezzo pound, giusto quei tre etti di carne, due fette di formaggio e poco meno di mezzo chilo di patate fritte. Potevamo pure osare con il Godzilla, pensiamo entrambi, mentre due ragazzoni al tavolino accanto affondano le fauci su un hamburger il doppio del nostro.

Ma il motivo che ci porta qui, dagli schermi di Travel Channel ai tavolini dell’Eagles Deli, fino alle pagine della Fenice, e’ l’Eagle’s Challenge Burger, sfida culinaria…a 10 piani.

Hamburger di 10 piani
Hamburger di 10 piani

Dieci hamburger per un totale di due chili e mezzo di carne. 20 fette di formaggio  americano o cheddar e altre 20 di pancetta. Il tutto su un letto di due chili e mezzo di patate fritte. Piu’ un cetriolo (per pulirsi la bocca) e coca cola a volonta’.

Il prezzo: 50 dollari, tutto compreso. Servito rigorosamente ad una persona soltanto, un’ora di tempo per finirlo.

Che dire, quella domenica mattina io e my Mr Big ci siamo tirati indietro.

Ma se siete in vena di esperienze estreme ed estremamente americane, vi consiglio di sfidare l’Eagles Deli. Se non volete farlo per gola, fatelo per appendere una vostra foto – a pancia piena – sul Wall of Fame, una parete all’uscita del locale che celebra gli stomaci che ce l’hanno fatta.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...