Una città a misura di…cane

Boston Pet Friendly
Boston Pet Friendly

Boston è una città pet friendly.

Questo, almeno, è quanto mi ripetevano tutti gli agenti immobiliari quando cercavo casa.

E, in effetti, si vede. Cani di tutte le taglie, vestiti in abiti griffati o comodamente seduti in passeggini, accompagnano i padroni per le strade della città.

Non ho mai visto un cane randagio per strada. In compenso, non ho mai camminato più di cinque metri senza incontrare una coppia a sei zampe: uomo (o donna, che sia) e cane.

Ci sono i golden retriver color miele – i miei preferiti! – per i tipi atletici che corrono al parco o lungo il fiume. Ci sono i barboncini per le signore e i San Bernardo per le famiglie. Ci sono quelli che si tuffano nel laghetto del Boston Common per recuperare una palla o un frisbee, e quelli che sonnecchiano su un telo steso sotto l’albero, mentre il padrone legge.

Ma Boston, modestamente a parte, è anche una città dinamica fatta di studenti cervelloni e giovani professionisti. Gente da SUV a marchio Porsche, iPod alle orecchie e borse Louis Vuitton o Longchamp al braccio. Computer portatile e tazza di caffè…portatile, pure. Nulla di ostentato, non fraintendetemi. “Semplicemente” una città ricca e giovane.

E come si coniugano le due cose, allora? Come fanno i giovani, belli e in carriera a prendersi cura di tutti questi Fido? Come andare oltre i vari poncho e abitini con o senza (quattro) maniche, le pasticcerie per animali e i passeggini da cane e gatto?

L’ho capito stasera, mentre passeggiavo per Charles Street e per la terza volta ho incontrato quel bus. Il bus di Common Dog.

Distrattamente sposto l’occhio dalla vetrina della galleria di antiquariato al centro della strada. Poche macchine in fila, insieme a un pulmino bianco. Su un lato c’è scritto “Common Dog”, con il disegno di un cane stilizzato. Un bus normale, con le porte che si aprono a fisarmonica e le scalette, finestrini allineati e sedili.

Solo che sui sedili ci sono solo cani. Cani seduti, con tanto di cinture di sicurezza allacciate e lingua di fuori.

Perché Common Dog è un servizio di day care per cani, che per 33 dollari al giorno include trasporto su shuttle bus, da casa al “resort” (che sarà un po’ fuori Boston). Per 44 dollari il cane ha addirittura un’opzione Bed&Breakfast. Ci sono i prezzi per l’alta stagione – 53 dollari al giorno – e per le classi di addestramento, da 30 dollari in su.

E poi c’è il pulmino bianco, con tutti i cani, in giro per Boston.

Magari sarà un po’ rumoroso, tra un abbaio e l’altro, ma una cosa è certa: sicuramente nessuno allungherà l’occhio per leggere il giornale del vicino.

Autobus per cani
Autobus per cani
Annunci

3 pensieri su “Una città a misura di…cane

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...