Paese che vai, feste che trovi

Distributore di iPod da Macy's
Distributore di iPod da Macy's

Da ieri io e my Mr Big siamo un po’ più americani.

E stavolta non è questione di onion rings o pizza col cheddar cheese al posto della mozzarella. Nel mondo a stelle e strisce si entra anche passando per gli Apple Store. E comprando un iPod.

Non so a che punto sia la iPod-mania in Italia. Ma a Boston l’iPod ti “serve” per camminare per strada, lavorare al computer senza sentire i tuoi colleghi (tanto, comunque, non parla nessuno), fare la spesa o la lavatrice al laundromat, prendere metro, autobus, commuter rail e chi più ne ha più ne metta. È impensabile iscriversi in palestra senza avere un nanocromatic, non solo per il tapis roulant, ma per la sala pesi e tutto il resto.

In ascensore stamattina: cinque persone, quattro iPod. Non volgari lettori mp3. Sempre e solo iPod. Che poi sia assemblato in Cina come tutti gli altri, poco importa. Il marchio è l’inconfondibile mela di Cupertino, California (e chissà se alla Apple sapessero del celeberrimo spot della Mentadent che abbiamo in Italia…).

Cuffiette quando cammini per strada; cuffiette in fila al supermercato. Un mercato tale che ormai gli iPod si vendono in distributori automatici, tipo quelli delle sigarette fuori dai tabaccai o della Coca Cola, piazzati un po’ ovunque, dagli aeroporti ai grandi magazzini. Una mania tale da lanciare la moda dei “Silence iPod Dancing Party“, dove ognuno – in silenzio – balla la sua musica, con le sue cuffiette. L’anno scorso me lo sono perso. Ma per quest’anno sono pronta.

E dopo mi mancherà solo una serata sul Bustonian, tipico autobus-discoteca con tanto di luci psichedeliche e DJ che si affitta per feste ambulanti, per le strade della città.

Paese che vai, feste che trovi.

Party amulante sul Bustonian bus, per le strade di Boston
Party ambulante sul Bustonian bus, per le strade di Boston
Annunci

3 pensieri su “Paese che vai, feste che trovi

  1. Lo avevo visto anke io a Miami il distributore di Ipod e non avevo capito chi potesse spendere 150$ (minimo) ad un distributore automatico come fosse un pacchetto di sigarette.

    Lui:”Scusa cara, esco un attimo che vado a prendere un Ipod Touch in tabaccheria..”
    Lei:”Si ma prendi quello da 16Gb che stasera abbiamo ospiti a cena..”

    Mah,,

  2. Anche qui in Italia c’è l’Ipod-mania. Persino la ragazza che mi fa le pulizie(??!!) a casa l’ha sempre al collo e infatti non mi sente mai!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...