La prima vera neve

Foto di Photo Architect su Flickr.com
Foto di Photo Architect su Flickr.com

Dove deve andare“, mi chiede la signorina della Security.
Al piano terra. Devo spedire questo pacco con Fed Ex“, faccio io.
Sono da poco passate le otto di venerdì mattina. Il grattacielo comincia già a riempirsi di shoppettari alla ricerca dell’ennesimo regalo di Natale, e colletti bianchi pronti per l’ultima giornata di lavoro prima del weekend.
È chiuso“, mi fa quella.
Chiuso?“, le chiedo io. “E perché?“.
Snow storm“.

Uno non se lo aspetterebbe mai, ma in New England sono TERRORIZZATI dalla neve. Quando i meteorologi – che qui sono considerati come Nostradamus in un fan club di sensitivi – annunciano “bufera di neve”, tutto il New England, da Providence a Portland passando per Boston, si riorganizza. E paralizza.

Già da un paio di giorni, infatti, si sapeva che sarebbe arrivata la neve. E tanta. Una trentina di centimetri tra oggi e domani, sotto un cielo bianco e una temperatura di 7 gradi sotto zero. I meteorologi l’avevano prevista per mezzogiorno. Con bollettini in stile Armageddon che recitavano:

Neve nel pomeriggio. Deposito tra i tra i 15 e i 30 centimetri. Temperatura massima 0 gradi centigradi“.

E poi:

Incoraggiamo i cittadini a non lasciare le proprie abitazioni oggi, e a lavorare in modalità remota. Tutte le aziende sono invitate a incoraggiare i propri dipendenti a lavorare da casa. Abbiamo già mobilitato 4,088 mezzi in tutto il Massachusetts, tra spazzaneve e camion per spargere 35 tonnellate di sale e sabbia. Spostarsi solo in caso di effettiva necessità e con mezzi pubblici“.

Più altre catastrofiche predizioni legate al peggioramento della visibilità su strada e divieti vari ed eventuali, incluso il divieto di parcheggio sulle principali arterie stradali, per favorire quella che qui chiamano “evacuazione di emergenza”.

Evacuation Route a Boston
Evacuation Route a Boston

Arrivo in un ufficio semi-deserto. Il cielo si fa subito bianco ma l’atmosfera, nonostante il freddo, è tutt’altro che glaciale. C’è fermento. Tutti aspettano di vedere i primi fiocchi cadere. Quassù, dal 44esimo piano, sembra che la neve arriverà prima.

Neve sotto casa mia e di my Mr Big
Neve sotto casa mia e di my Mr Big

Poco dopo mezzogiorno sono andati via quasi tutti.

È l’una e mezza. E, finalmente, Lei arriva. Timidamente cadono i primi fiocchi. I tetti delle case iniziano a impolverarsi di bianco mentre strade e marciapiedi, punti cardini del paesaggio urbano, sembra non si riconoscano più.

Lascio l’ufficio intorno alle quattro. Sono rimasta solo io, eppure quasi non me ne voglio andare. Vorrei restare qui a guardare la neve dall’alto, mentre Boston si impelliccia. Bellissima e silenziosa.

Scivolo un paio di volte, camminando verso casa. E nella testa mi ciondola quella canzone…

Christmas Eve will find me
Where the love light beams
I’ll be home for Christmas
If only in my dreams

Annunci

3 pensieri su “La prima vera neve

  1. Uguale uguale a Roma!! Solo che qui l’invito a rimanere a casa è stato fatto solo dopo che migliaia di cittadini erano rimasti letteralmente impantanati con l’acqua alla gola…un po’ tardivo come invito, direi!

  2. Ciao….
    Sono Irene da Firenze.
    Volevo farti innanzitutto i complimenti per il tuo blog…davvero molto molto carino. (non sono una frequentatrice di blog ma il tuo mi ha colpito subito!).
    La mia curiosità è nata innanzitutto perchè tra meno di 10 gg vengo a Boston con il mio ragazzo a passare il capodanno (partiamo da Firenze il 31 e torniamo il 10)…Hai qualche consiglio da darmi? Cosa c’è a Boston che nn si trova sulle guide turistiche? Cosa la rende diversa dalle altre città? Speciale? (oltre la neve e i -15 gradi naturalmente!!!!)
    La tua descrizione sulla neve mi ha fatto capire che dovrò lasciare a casa i miei stivali fashion e portarmi roba da montagna…sono un po’ perplessa ma almeno mi preparerò psicologicamente all’evento (anche io nn vedo la neve dal 1986 quando l’arno di sghiacciò e si scendeva con lo slittino da piazzale michelangelo!!)
    Bene, smetto grazie per avermi letto (se mi hai letto)
    Buon Natale!

    Irene

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...