Friendsgiving

Pumpkin Pie
Pumpkin Pie

Oggi devo preparare la Pumpkin Pie. O torta di zucca.

Tipico dolce del Thanksgiving americano che consiste in una base di pastafrolla e una farcitura di crema di zucca. Semplicemente deliziosa.

My Mr Big e io siamo stati invitati da una delle mie colleghe al suo “Friendsgiving“. Cioè una versione anticipata del Thanksgiving dedicata agli amici. Prima della serata ufficiale, il prossimo giovedì, che tutti performeranno a casa con i parenti davanti a tacchini di 15 o 20 chili, farciti all’inverosimile e accompagnati da marmellata e purè di patate.

Perché forse gli Americani non si curano del vestito, al lavoro, ma la loro vita professionale è ossessionata da qualcos’altro. L’ufficio. Cioè una stanza con quattro pareti, una porta, e una targhetta con il tuo nome (la maggior parte delle persone – inclusa me – lavora a scrivanie in open space, cioè grandi stanzoni senza porte. Che, nei grattacieli, spesso si riducono a grandi stanzoni senza porte e senza finestre). Così, siccome da qualche settimana mi hanno spostata dall’open space a una specie di ufficio – per rimpiazzare temporaneamente una delle persone che hanno cominciato a “lavorare da casa” – tutti pensano che sia stata promossa. E sembrano, improvvisamente, essersi accorti di me!

Pumpkin Pie. Per fortuna che nel Paese dove tutto è velocizzato, accessibile ed efficiente – la groviera al supermercato, per intenderci, non ha i buchi perché “sprecano spazio” e il salame è preinsaccato nella misura standard dei panini, per non avere spazi vuoti – preparare una crostata alla crema di zucca è semplicissimo.

Ingredienti
Ingredienti

La base di pastafrolla si compra già bella e fatta, al reparto frigo del supermercato. Ovviamente ha un formato standard, generalmente 9 pollici di diametro (che ancora non ho capito quanti centimetri sono), per cui ci devi abbinare esattamente una confezione in lattina di crema di zucca, mezza di latte evaporato – sempre in lattina – e un po’ di zenzero e cannella. Sempre incluse nel barattolo di latta.
Di “fresco” devi aggiungere solo due uova che, ci crediate o no, possono essere acquistate al banco frigo già liquide e mixate. In una specie di busta del latte.

Mescolare (rigorosamente con il mixer elettrico), e versare il ripieno nella base della crostata.
Infornare a 425 gradi (fahrenheit).

Fatto.

La gustosa, pre-preparata e standardizzata Pumpkin Pie è pronta.

Wow. Da oggi sono ufficialmente una cuoca brevettata da Thanksgiving.

(Forse per questo, domani my Mr Big vuole preparare la polenta con salsicce e spuntature…)

Mille tipi di zucche. It's pumkin time!
Mille tipi di zucche. It's pumpkin time!
Annunci

2 pensieri su “Friendsgiving

  1. No fenice, questo no. Non puoi convertirti ai loro surrogati di cibi inscatolati e salvaspazio!
    Ok, vada per il pumpkin time, ma perchè non fargli assaggiare dei buonissimi gnocchi di zucca o, stando sul dolce, una deliziosa torta di zucca ed amaretti?
    Dici che presentando qualche autentico sapore ti saresti giocata l’invito per il prossimo friendsgiving?!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...