Cozy Sunday

Lo sfondo del mio desktop, in ufficio
Lo sfondo del mio desktop, in ufficio

A volte le domeniche passano pigramente.

Dopo le baldorie del finesettimana – in questo caso gli Appletini per la festa di compleanno di Mr Bachelor e un paio di cene a casa di amici – my Mr Big e io ce ne restiamo a casa, a oziare davanti alla TV o a un buon libro. Con la “complicità” di un clima generalmente piovigginoso e di giornate in cui il sole tramonta alle quattro di pomeriggio. Del resto, se questa zona la chiamano “New England” ci sarà un perché.

Oggi, per esempio, volevamo andare a fare un giro nelle colline del Berkshire. Invece siamo rimasti a casa davanti a una fiction su Raitalia. Con Flavio Insinna che faceva il poliziotto a Roma.

È in questi pomeriggi che mi prende un’inspiegabile nostalgia. Guardare i palazzoni sul Lungotevere, sentire l’accento degli attori, riflettere su come le fiction in Italia siano un po’ come la politica: riciclano continuamente gli stessi – più o meno pessimi – istrioni. Eppure a volte ci manca Roma e, in linea con i più banali clichè, ci mancano il sapore di una buona pizza a Trastevere o di un cappuccino al bar dove conosci il barista, il sole che ti fa sudare, l’italiano (intendo la lingua) chiacchierato per le strade. Per esempio io sono ufficialmente in crisi di astinenza da fette biscottate. Per favore, ditelo alla Barilla o alla Buitoni.

Dopo la fiction hanno trasmesso una puntata del TG1. Sarà stata almeno di una settimana fa. Le borse europee “bruciano” 200 miliardi di euro in un giorno, l’Alitalia cancella centinaia di voli, e tanta – brutta – cronaca nera. Inclusa una ventina di minuti dove, per par condicio, venivano intervistati tutti i più illustri e sconosciuti rappresentanti del panorama politico italiano. Perché, me l’ero dimenticato, in Italia apparentemente tutti hanno da dire qualcosa su tutto.

Insomma: un toccasana, contro la nostalgia da Bel Paese.

(In compenso i telegiornali americani parlano solo di cronaca locale – generalmente omicidi o incendi – e meteo. La tipica ossessione anglosassone con il tempo).

Annunci

4 pensieri su “Cozy Sunday

  1. Cara Fenice, anche qui a Philly il tempo non scherza e te ne esci col sole che picchia per ritornare la sera con le scarpe fradice. Forse mi devo rassegnare a comprare gli stivali da pescatore che vanno di moda nella west philly… In compenso ho trovato le freselle pugliesi!!!! Che felicità, pagate un occhio della testa, ma ne valeva la pena. un bacione

  2. “…hehehe” forse allora tutto quello che non funziona qui in Italì, e chi ci propinano ai vari TG, è stato costruito magistralmente a posta per i non residenti, proprio per farli sentire meno in colpa per essersene andati? Magari per fargli provare meno nostalgia? Ditemi che è così, ditemi che scegliendo la “pillola rossa” quì è tutto diverso!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...