Ma poi dove sta esattamente Lambrate?

Una stradina di Beacon Hill
Una stradina di Beacon Hill

Questa scenetta si svolge in un bar di Beacon Hill, il quartiere più chic di Boston.

Sono in fila alla cassa per una cup of tea.
Di punto in bianco mi si avvicina uno.

Tipo: “Parli italiano?”
Io (sorpresa e sinceramente intimidita, annuisco): “Ah ah”
Tipo: “Io sono mezzo italiano…”
Io (faccio la vaga, e mi avvicino alla cassa): “Ah ah”
Tipo: “No perché io devo andare a Lambrate. Com’è Lambrate?”
Io: “Mah…non ci sono mai stata…”
Tipo: “Sai io vorrei andare a Lambrate…ma non so…tu sei del Nord Italia, vero?”
Io: “No. Sono di Roma”
Tipo: “Ah, sembri del Nord Italia…”
Io (Cassiere…sbrigati…): “No, no”

Tipo: “Eh si vede che sei italiana. Gli italiani si riconoscono…come il caffè…”
Io (come il caffè???): “Ah”
Tipo: “Sai, io devo andare a Lambrate…secondo te si trova lavoro a Lambrate? Io sono un tecnico ospedaliero…lavoro nei laboratori…”
Io (Guarda, abbiamo già i nostri problemi con gli ospedali, in Italia…): “Mah, non so…”
Tipo: “Ah, allora dici che non mi conviene andare in Italia. Eh, perché a Lambrate…no perché io ho un passaporto tedesco. Ma com’è la situazione in Germania? C’è la recessione?”
Io (Ma che cavolo ne so io della recessione in Germania? Sono qui solo per una tazza di tè!): “Mah…non so…”
Tipo: “I tuoi amici a Roma…non ti hanno detto se c’è la recessione…comunque io non voglio andare in Germania. Voglio andare a Lambrate”
Io (Mio caro psicopatico, con i miei amici a Roma non parlo molto della recessione in Germania): “Ah”

Una caffetteria di Beacon Hill. Anzi, un 'Panificio'!
Una caffetteria di Beacon Hill. Anzi, un

Finalmente è il mio turno alla cassa. Prendo un tè verde, caldo, e mi siedo a un tavolino. Il tipo mi segue, e si siede a un altro tavolo vicino a me.

Tipo: “No perché io conosco Lambrate. Parlo pure italiano. So dire ‘Volare’…‘Arrivederci’…‘Pizza’…”
Io (Se impari qualcos’altro va’ che ti danno il nobel per la letteratura): “Ah”
Tipo: “Va beh, quindi…non lo so ora se andare a Lambrate… se dici che non c’è lavoro…poi se c’è la recessione pure in Germania… ma sei sicura che non sei del Nord?”

Parentesi: non è la prima volta che mi capita. Una volta ero in treno. Eurostar Roma – Parma. Un altro “tipo” – altrettanto particolare – mi chiede se sono una maestra lombarda. Dice che ho la faccia da “maestra lombarda”. Ora, come siano le maestre lombarde, non lo so. Ma so per certo che NON ho la faccia da maestra e tanto meno da lombarda!

Annunci

3 pensieri su “Ma poi dove sta esattamente Lambrate?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...